Segui su

Contatti

Si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l'Università Vita e Salute San Raffaele di Milano e dal 2004 è consulente presso l'Ospedale San Raffaele Ville Turro di Milano in ambito clinico, di ricerca e di formazione per i Disturbi d’Ansia, Disturbo Ossessivo Compulsivo e del Comportamento Alimentare.


Si è specializzata in psicoterapia cognitiva, ha conseguito il master di sessuologia.


Ha iniziato ad occuparsi di formazione come Professore a contratto presso l’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano.


Dal 2015 Docente presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Como, attualmente responsabile della Direzione Didattica presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Como, Torino e Milano.


È Fondatrice e Responsabile del Centro Clinico Sempione dove svolge la libera professione con un approccio di cura al paziente incentrato sul lavoro di Equipe che permette una attenzione al paziente multidisciplinare.


Ha consolidato l’esperienza nella cura dei disturbi gravi della personalità e di dipendenze come medico e psicoterapeuta di ruolo presso la comunità Villa Ratti - Il Volo. Ha collaborato come consulente per la comunità Villa Paradiso occupandosi di tossicodipendenza.


Ha aderito a diversi progetti, sia di ricerca in ambito scientifico che a carattere informativo e di didattica, con la pubblicazione di articoli su riviste internazionali e la collaborazione alla stesura di diversi testi.

PSICOPATOLOGIA FUNZIONALE

Collaborazione alla stesura del testo di didattica


L'elemento che contraddistingue questo testo rispetto ad altri sullo stesso argomento risiede nell'evidenza data, in tutti i temi trattati, alla correlazione fra aspetti neurobiologici e psicopatologia.

Si è voluta infatti offrire ai lettori un'occasione per entrare davvero dentro il cervello - malato o sano che esso sia - per conoscerlo nella sua struttura e nel suo modo di funzionare, rendendo siponibili contestualmente contenuti di natura differente: psicofisiologica, psicopatologica e neuropsicologica.

La prospettiva fenomenologica, affrontata mediante gli strumenti della psicopatologia descrittiva classica, si integra cosi con le conoscenze sui meccanismi fisiopatologici sottesi alla psicopatologia.

Dott.ssa

Medico, Psichiatria,

Psicoterapeuta, Sessuologa

LASCIAMI LASCIARTI

Analisi psichiatrica del libro


Lasciami lasciarti è il grido soffocato di chi vorrebbe essere lasciato in pace, di chi, come avviene in queste pagine, racconta in chiave nuova e coinvolgente una storia che evidenzia la natura perversa e intricata del doppio legame che si instaura tra la vittima/complice e il carnefice/persecutore.

Questo libro, che è la trascrizione fedele di una storia realmente accaduta, è molto più di un’approfondita riflessione su un fenomeno assai diffuso in Italia e nel mondo, lo stalking. È la straordinaria testimonianza dei percorsi drammatici di un’esperienza di violenza subita fino alla singolare desolazione del suo superamento.

Lasciami lasciarti prende corpo attraverso un triptico in cui i comportamenti dello stalker vengono esposti in base a tre diversi punti di vista: un racconto intenso, scandito da pagine di quotidiane violenze, fisiche e psicologiche, che vedono protagonisti l’autrice, Charline, e il suo persecutore, Chris, il quale alterna momenti di adorazione della (sua) donna a raptus violenti che lo spingono a gesti estremi, fino al sequestro del suo amato/odiato oggetto del desiderio.

A seguire una raccolta completa di sms che documenta le centinaia di messaggi e le decine di email con i quali lo stalker rende letteralmente la vita impossibile alla sua preda. A corredare il testo, un'analisi psichiatrica volta a mettere a fuoco le malsane dinamiche che qualificano i comportamenti dello stalker come ossessivi.

Ma Lasciami lasciarti è, soprattutto, una storia vera raccontata con onestà, senza giudizi né presunzione, nella quale l’autrice non si limita a denunciare i fatti, ma si spinge a una riflessione sui propri comportamenti, sulle responsabilità di entrambi gli attori di una storia che da idillio amoroso finisce per trasformarsi in un girone dantesco e in cui il gioco delle parti è in continuo divenire.

Guarda il video della Dott.ssa Cammino ospite su Rai3 a Tutta Salute,

programma di divulgazione scentifica condotto Michele Mirabella